Mr.Apple

Home Assistant Corner Le Rubriche di Mr Apple

Configurare Home Assistant al primo avvio

Feb 10, 2021 3 min

Configurare Home Assistant al primo avvio

Reading Time: 3 minutes

Una volta effettuata l’installazione bisogna configurare Home Assistant: vediamola in questo articolo.

CONFIGURARE HOME ASSISTANT

Nello scorso articolo abbiamo visto come poter installare Home Assistant, tramite docker, in una macchina con installato Ubuntu 20.04: oggi vedremo la sua prima configurazione e la sua dashboard.

CREAZIONE UTENTE

La prima schermata che l’applicativo ci propone è quella relativa alla creazione di un utente amministratore.

Tale utente avrà tutti i permessi per la gestione dell’interfaccia, integrazione dei dispositivi, creazioni automazioni e molto altro; all’occorrenza sarà possibile creare ulteriori utenti con permessi differenti.

E’ bene sottolineare la necessità di ricordare la password utente: non c’è possibilità di recupero della stessa. In caso di smarrimento dovremo andare ad eliminare i file di autenticazione affinché ci venga proposta la schermata di creazione utente.

LOCALIZZAZIONE E METRICHE

La seconda schermata di configurazione afferisce, invece, alla localizzazione: potremo impostare la posizione di dove ci si trova in questa sezione.

Grazie alla funzione di localizzazione, ad esempio, sarà possibile creare delle automazioni che scattino in base alla posizione in cui ci troviamo.

CONFIGURARE HOME ASSISTANT

Home Assistant, infatti, ha una sua applicazione disponibile sia per iOS che per Android che ci permetterà di effettuare la triangolazione tra la nostra posizione e quella dove è installato Home Assistant.

Sempre in questa schermata potremo scegliere su utilizzare il sistema imperiale o metrico: in automatico il sistema proporrà quello metrico.

CONFIGURARE HOME ASSISTANT: INTEGRAZIONI

L’ultima sezione che ci viene proposta, prima di accedere alla dashboard, è quella di procedere all’integrazione dei nostri dispositivi.

Home Assistant, infatti, effettua una scansione della nostra rete locale per poter rilevare i dispositivi che possono essere integrati.

CONFIGURARE HOME ASSISTANT

Se si vuole si può iniziare già in questa sezione nell’integrazione o effettuare tale operazione successivamente.

DASHBOARD HOME ASSISTANT

Una volta completati i passaggi indicati in precedenza, avremo finalmente accesso al pannello di gestione.

Da qui, infatti, potremo avere il pieno controllo di tutti i dispositivi integrati: ovviamente al primo accesso, saranno presenti solo i plugin relativi al meteo.

La barra presente sulla sinistra si permetterà di avere informazioni sulla stato attuale e pregresso dei nostri dispositivi, personalizzare la dashboard, riavviare il server e molto altro.

CONCLUSIONI

La prima configurazione risulta essere estremamente semplice: grazie al wizard, infatti, in pochi semplici passi avremo configurato Home Assistant in versione “base”.

Nel prossimo articolo vedremo nel dettaglio i vari menù e le impostazioni da poter modificare.

Vi ricordo anche di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social per non perdere nessuna recensione e nessuna news.

0 0 votes
Article Rating

Sistemista Unix. Appassionato di tecnologia. Amante della domotica. Datemi Siri e vi controllerò la casa!
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x