Homebridge Corner Le Rubriche di Mr Apple

HomeBridge e Yeelight: controllare tutto con Siri

Maggio 27, 2020 2 min read

HomeBridge e Yeelight: controllare tutto con Siri

Reading Time: 2 minutes

Nel consueto appuntamento con la rubrica della domotica di oggi, vedremo come avere HomeBridge e Yeelight, per poter comandare tutte le nostre lampadine.

HomeBridge e Yeelight

Continuano gli articoli dedicati all’integrazione dei dispositivi non compatibili nativamente con il protocollo Apple HomeKit, grazie ad HomeBridge e Yeelight.

In questa rubrica, abbiamo visto come collegare le TV Samsung, l’Harmony Hub o, grazie ad un Broadlink, tantissimi dispositivi che si controllano semplicemente con un telecomando IR.

Oggi, invece, vedremo come collegare le Yeelight, attraverso uno dei tanti plugin messi a disposizione dagli sviluppatori.

I nuovi modelli di Yeelight, come sappiamo, hanno già il supporto al protocollo sviluppato da Apple.

Ma per chi possiede delle vecchie lampade, potremo avere anche queste versioni sull’applicazione CASA.

Installiamo il plugin

Il plugin che ho scelto, tra i tanti disponibili, si chiama Homebridge YeeLight Wi-Fi: è stato scelto in quanto implementa tutti i comandi messi a disposizione dalle API.

L’installazione avviene nella maniera che oramai conosciamo benissimo:

L’installazione avviene in pochi istanti e siamo pronti a configurare le luci.

HomeBridge e Yeelight

Configuriamo HomeBridge e Yeelight

Una volta installato il plugin, non ci resta che andare a configurarlo.

Come per altri, anche in questo caso la sezione di riferimento risulta essere la platforms.

Per poter avere tutte le nostre lampadine Yeelight su HomeKit, possiamo andare ad inserire la configurazione base:

Queste istruzioni permettono di effettuare lo scan di tutte le luci e verranno configurate automaticamente.

Configurazioni Aggiuntive

Come dicevamo prima, lo sviluppatore implementa tutte le API: potete trovare la necessaria documentazione a questo link.

Questo un esempio fornito dal stesso sviluppatore:

Come si può notare, potremo andare a regolare la luminosità, il colore, i tempi di timeout, i nomi assegnate alle lampadine.

Conclusioni HomeBridge e Yeelight

Anche se oramai tutte le nuove Yeelight supportano HomeKit, il plugin risulta essere estremamente utile per le vecchie versioni, ancora in commercio.

L’installazione è semplice e veloce. Il plugin funziona correttamente e, grazie alla regolazione dei Retry e dei TimeOut, potremo andare ad agire in maniera puntuale in caso di problemi di comunicazione.

In aggiunta, il supporto completo alle API, direttamente nel config.json, permette di andare a controllare ogni singola lampadina.

Se le vostre Yeelight sono di vecchia generazione, ve lo consiglio caldamente.

Vi ricordo anche di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social per non perdere nessuna recensione e nessuna news.

0 0 vote
Article Rating

Sistemista Unix. Appassionato di tecnologia. Amante della domotica. Datemi Siri e vi controllerò la casa!
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x