Mr.Apple

Home Assistant Corner Le Rubriche di Mr Apple

Accedere dall’esterno ad Home Assistant

Mag 5, 2021 3 min

Accedere dall’esterno ad Home Assistant

Reading Time: 3 minutes

Accedere dall’esterno al nostro HUB di Home Assistant è sicuramente una delle cose più utili: senza la possibilità di collegarsi da remoto, infatti, non sarà possibile comandare i dispositivi né far eseguire delle automazioni. Oggi vediamo come configurare HA per tale tipo di accesso.

Nello scorso articolo abbiamo visto come integrare i dispositivi che supportanto HomeKit in maniera nativa, attraverso l’apposita integrazione: oggi, invece, ci contreremo sulla configurazione del sistema per l’accesso esterno.

Premessa

Per poter funzionare correttamente, avremo la necessità di configurare il port forwarding (o inoltro porte) sui router che utilizziamo normalmente per la connessione internet: senza questo passaggio, anche se avremo eseguito tutti i passaggi che vedremo, non avremo modo di collegarci.

Purtroppo, dato l’elevato numero di router in commercio, i diversi firmware e personalizzazioni degli ISP, non possiamo fornirvi i dettagli delle schermate. Dovete, però, abilitare l’inoltro della porta 443 dall’esterno verso l’interno con destinazione l’IP dove risiede Home Assistant.

Potrete, naturalmente, modificare tale porta per l’HTTPS ma poi dovrete ricordare di digitarla sempre dopo l’URL. Inoltre, vi ricordo che esporre il vostro HUB di domotica al mondo esterno vi rende soggetti ad attacchi esterni, con il rischio che possano prendere il controllo di tutto ciò che è integrato in HA stesso.

DUCKDNS: creiamo un dominio

La prima cosa da fare è quella di creare un dominio affinché possa essere risolto dal “mondo esterno”. Se non avete già un vostro dominio, potete crearne uno gratis tramite il sito duckdns. Naturlmanete sarà un dominio di terzo livello e non di secondo, per ovvi motivi.

Accedere dall'esterno

DuckDNS, inoltre, mette a disposizione un utile script per eseguire l’aggiornamento del vostro IP pubblico: basterà installarlo e impostare il crontab affinchè si aggiorni in base alle vostre esigenze. Lo script si rende necessario in quanto, a meno che non abbiate un IP pubblico fisso, il vostro ISP modificherà l’indirizzo ad ogni riavvio del router o ad ogni aggiornamento firmware.

Una volta che avete fatto la registrazione del vostro utente, create un token e un dominio a vostro piacimento: segnatevi sia il token che l’URL creato, in quanto saranno necessari tra poco.

Accedere dall’esterno: integriamo DuckDNS

Una volta creato il nostro dominio è ora di configurare Home Assistant: per farlo andiamo in Supervisor e da qui in “Raccolta Componenti Aggiuntivi“. Cercate e installate DuckDNS.

Prima di avviare l’add-on, però, dobbiamo configurarlo attraverso il pannello “Configurazione”. In questa sezione dobbiamo modificare le seguenti voci:

  • Accept-Terms: cambiare da False a True;
  • Token: Inserire il token generato da DuckDNS;
  • Domains: Il dominio registrato su DuckDNS.org.

Effettuate le modifiche, non ci resta che salvare il tutto ed avviare il servizio. Dalla sezione “Registro” sarà possibile controllare le operazioni svolte dall’add-on e che tutto sia stato configurato correttamente.

Grazie a questa procedura il nostro HA avrà la possibilità di essere visto dall’esterno in HTTPS ma sarà raggiungibile unicamente sulla porta 8123, quella di default di Home Assistant.

NGINX: accedere sulla porta 443

Poiché risulta scomodo dover digitare ogni volta la porta al termine dell’URL, possiamo installare un ultimo add-on: NGINX.

Accedere dall'esterno

Anche in questo caso, basterà cercarlo negli add-on ed installarlo. Prima del suo avvio, configuriamolo: basterà modificare la seguente voce:

  • domains: il dominio registrato su DuckDNS.

Per quel che riguarda la porta, lasciate tranquillamente quella preimpostata.

Accedere dall’esterno: Configurare il router

Questo passaggio consiste nell’impostare l’apertura delle porte sui propri router: senza questo passaggio, la nostra connessione internet bloccherà la comunicazione dall’esterno verso HA.

Ogni router ha una sua pagina di gestione: cercate la sezione dove è possibile inserire il port forwarding (o inoltro porte o similari) ed impostate le regole.

La regola da seguire è la seguente: tutte le connessioni in HTTPS sulla porta 443 che arrivano al router devono essere inoltrate verso l’IP interno di HA sulla porta 443 se avete installato NGINX, oppure 8123 se non lo aveste installato.

Conclusioni

Abbiamo quindi visto come poter accedere dall’esterno ad Home Assistant: vi ricordo, nuovamente, che esporre HA su internet ci mette a rischio di eventuali accessi indesiderati.

Come sempre, avviamo realizzato un video sui passaggi da eseguire e lo trovate al seguente link.

Vi ricordo anche di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social per non perdere nessuna recensione e nessuna news.

0 0 votes
Article Rating

Sistemista Unix. Appassionato di tecnologia. Amante della domotica. Datemi Siri e vi controllerò la casa!
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x