Mr.Apple

Homebridge Corner Le Rubriche di Mr Apple

Integriamo Home Center 2 in HomeKit, la nostra guida

Nov 11, 2020 3 min

Integriamo Home Center 2 in HomeKit, la nostra guida

Reading Time: 3 minutes

Home Center 2 in HomeKit è possibile? Anche se sono due protocolli diversi, grazie ad HomeBridge è possibile integrarli. Vediamo come.

Home Center 2 in HomeKit

Oramai conosciamo molto bene Homebridge: abbiamo visto come integrare il Fritz Box, il Broadlink e tanti altri prodotti.

In ottica di rendere le nostre abitazioni smart vi abbiamo anche presentato una serie di prodotti della FIBARO che sfruttano il protocollo Z-Wave, tra cui l’Home Center 2.

Ma è possibile avere i dispositivi Z-Wave di Home Center 2 nell’applicazione Casa? La risposta è affermativa, attraverso un plugin.

Installazione del Plugin

La procedura di installazione è sempre la stessa, attraverso i comandi npm:

sudo npm install -g --unsafe-perm homebridge-fibaro-hc2

Una volta che il nostro Mac ha completato l’installazione, che richiede pochissimo tempo, dovremo andare ad inserire la relativa configurazione nel file config.json.

            {
            "platform": "FibaroHC2",
            "name": "FibaroHC2",
            "host": "PUT IP ADDRESS OF YOUR HC2 HERE",
            "username": "PUT USERNAME OF YOUR HC2 HERE",
            "password": "PUT PASSWORD OF YOUR HC2 HERE",
            "pollerperiod": "PUT 0 FOR DISABLING POLLING, 1 - 100 INTERVAL IN SECONDS. 2 SECONDS IS THE DEFAULT",
            "securitysystem": "PUT enabled OR disabled IN ORDER TO MANAGE THE AVAILABILITY OF THE SECURITY SYSTEM",
            "switchglobalvariables": "PUT A COMMA SEPARATED LIST OF HOME CENTER GLOBAL VARIABLES ACTING LIKE A BISTABLE SWITCH",
            "thermostattimeout": "PUT THE NUMBER OF SECONDS FOR THE THERMOSTAT TIMEOUT, DEFAULT: 7200 (2 HOURS). PUT 0 FOR INFINITE",
            "enablecoolingstatemanagemnt": "PUT on TO AUTOMATICALLY MANAGE HEATING STATE FOR THERMOSTAT, off TO DISABLE IT. DEFAULT off",
            "doorlocktimeout": "PUT 0 FOR DISABLING THE CHECK. PUT A POSITIVE INTEGER N NUMBER ENABLE IT AFTER N SECONDS. DEFAULT 0",
            "IFTTTmakerkey": "PUT KEY OF YOUR MAKER CHANNEL HERE (USED TO SIGNAL EVENTS TO THE OUTSIDE)",
            "enableIFTTTnotification": "PUT all FOR ENABLING NOTIFICATIONS OF ALL KIND OF EVENTS, hc FOR CHANGE EVENTS COMING FROM HOME CENTER, hk FOR CHANGE EVENTS COMING FROM HOMEKIT, none FOR DISABLING NOTIFICATIONS; DEFAULT IS none",
            "LockCurrentStateDelay": "PUT THE NUMBER OF SECONDS (DEFAULT 2) TO DELAY THE UPDATE OF LockCurrentState READ EVENT",
            "LockTargetStateDelay": "PUT THE NUMBER OF SECONDS (DEFAULT 2) TO DELAY THE UPDATE OF LockTargetState READ EVENT"
        }

Gli unici tre parametri obbligatori sono:

  • Host: ovvero l’IP del nostro HC2;
  • Username: l’utente registrato su HC2;
  • Password: la relativa password.

Una volta riavviato, nel file di log vedremo i vari dispositivi che saranno rilevati e avremo quindi il nostro Home Center 2 in HomeKit.

Home Center 2 in HomeKit

Home Center 2 in HomeKit: Pregi e Difetti

Per regole stabilite dalla FIBARO stessa, ci sono alcune problematiche relative agli utenti e alla modifica delle variabili globali tramite questo plugin.

Non è possibile, infatti, modificare le global variable se non si utilizza un utente amministratore.

Ma l’uso di tale utente comporterà anche la visualizzazione di tutte le scene, tutti i dispositivi e tutti i virtual device direttamente nell’applicazione Casa, senza possibilità di scrematura.

L’unico modo per decidere cosa visualizzare e cosa non visualizzare è l’utilizzo di un utente dedicato ed assegnare ad esso solo i Device, i VD e le scene desiderate.

Naturalmente, come detto, tale tipologia di utente non potrà modificare direttamente le variabili globali configurate in HC2: problema risolvibile creando un virtual device in HC2 che lancerà le scene che poi andranno a modificare i valori.

Un’altra problematica, in fase di risoluzione da parte dello sviluppatore, la configurazione dei VD e delle scene.

Sull’applicazione Casa, infatti, vengono visti come dei push button: questo fa si che non manterranno lo stato di on/off ma torneranno allo stato di off.

Al netto di queste problematiche, il plugin lavora correttamente e i tempi di risposta nell’esecuzione delle operazioni risultano estremamente rapide.

Conclusioni

L’integrazione di Home Center 2 in HomeKit, tramite questo plugin, risulta essere fondamentale se si vuole utilizzare delle rete basate su protocolli diversi.

Sto usando il plugin oramai da svariato tempo e non ho mai avuto nessun tipo di problema.

Se anche voi avete delle reti basate su HomeKit e su Z-Wave il mio consiglio è di utilizzare HomeBridge per aver il tutto su Casa.

Come sempre, abbiamo realizzato un video per spiegarvi meglio il suo funzionamento.

Vi ricordo anche di seguirci sul nostro blog e sui nostri canali social per non perdere nessuna recensione e nessuna news.

0 0 votes
Article Rating

Sistemista Unix. Appassionato di tecnologia. Amante della domotica. Datemi Siri e vi controllerò la casa!
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x