Jony Ive parla del nuovo iPhone X e dei tempi di realizzazione

Ormai manca davvero poco al giorno in cui partiranno i preordini per il nuovo iPhone X, l’iPhone dal design rivoluzionario che sconvolgerà, stando alle affermazioni di Tim Cook, le vostre vite.  In un’intervista con la rivista di design giapponese Casa Brutus, il Chief Design di Apple, Jony Ive, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni riguardo lo sviluppo e al modo in cui le persone si relazioneranno ad esso.

Secondo Ive, intervistato Casa Brutus in California, l’iPhone X è il dispositivo più difficile e complesso mai realizzato da Apple con un periodo di elaborazione e di test che quasi supera i due anni. Il fatto che l’iPhone X è stato presentato per il decimo anniversario di iPhone nel 2017 è stata pura casualità.

Jony Ive successivamente ha iniziato a parlare di ciò che realmente l’iPhone X è. Particolare attenzione l’ha ricevuta l’ormai noto Face ID, la funzione che permette di sbloccar l’iPhone attraverso il proprio volto. Questa funzione è stata tra le parti più difficili da realizzare non solo da un punto di vista hardware ma anche software. Rimuovere il Touch ID, il lettore d’impronte introdotto con l’iPhone 5S, è stata una scelta difficile ma è stata fatta per rendere il futuro iPhone un dispositivo mille volte più sicuro.

Da un punto di vista del design Ive ha afferma che i precedenti iPhone sembravano una combinazione di molte parti differenti. Con l‘iPhone X invece questo cambia in quanto il design risulta continuo e semplice. Ci sono voluti svariati anni per raggiungere questo grado di perfezione e indubbiamente i futuri iPhone continueranno su questa linea di design.

Facendo invece un passo indietro e tornando al primo iPhone, Jony Ive ha affermato che il multitouch per quanto attualmente sia una funzione scontata, al tempo fu una delle rivoluzioni maggiori in ambito smartphone. Questo ha spinto gli ingegneri e i designer a migliorare e sfidare sempre più se stessi in cerca del prodotto perfetto. Quando si costruisce un nuovo hardware bisogna trovare il modo di “miniaturizzare” e incorporare alla perfezione tutte le componenti.

Negli ultimi dieci anni l’iPhone è stato trasformato da un semplice telefono (o dispositivo per internet e musicale) in qualcosa di necessario nella nostra vita quotidiana. Questo continua anche al giorno d’oggi con l’evoluzione delle chiamate e dei messaggi con rispettivamente iMessage e FaceTime. Con l ‘iPhone X e la fotocamera Truedepth, gli utenti iPhone potranno comunicare con delle vere emoji che si modificano in base alla propria espressione facciale trasformando il tutto in Animoji.

Jony Ive, per concludere, ha dichiarato che le novità che l’iPhone X è in procinto di mostrare sono ancora davvero tante e che questo dispositivo rappresenta un nuovo capitolo dei dispositivi Apple e della storia degli smartphone.

[Via]

[amazon_link asins=’B074CN96GL,B00C40OG22,B0743CRSYD’ template=’ProductCarousel’ store=’mrapple0a-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7c500ece-b016-11e7-a91b-b5ac9e0d8315′]