iPad iPhone News

Riconoscimento vocale, un altro brevetto Apple

Ottobre 18, 2018 2 min read

Riconoscimento vocale, un altro brevetto Apple

Reading Time: 2 minutes

Il riconoscimento vocale si va ad aggiungere al Touch ID ed al Face ID per consentire lo sblocco totale o parziale. Pare che Apple abbia in mente di aumentare la gamma delle modalità di sblocco della sicurezza dei nostri dispositivi con questo nuova funzionalità.

siri riconoscimento

Apple ha depositato questo nuovo brevetto di riconoscimento vocale classificandolo come “Device access using voice authentication” (Accesso al dispositivo tramite autenticazione vocale). Di fatto, in sostanza, significa che grazie alla particolarità ed unicità (tranne qualche bravo imitatore) della nostra voce potremo sbloccare il nostro dispositivo. Questa nuova funzionalità darebbe la possibilità di sbloccare in modo totale o parziale il nostro dispositivo attraverso Siri. Da indiscrezioni pare possa essere personalizzabile, nel senso che potremmo scegliere anche una frase o una parola ed assegnare alle stesse diverse funzionalità.

Dal punto di vista funzionale il riconoscimento vocale crea un modello di comando legato alla pronuncia di una frase o una parola o della timbrica della propria voce in generale. Immaginate che vostro figlio voglia visualizzare i suoi voti scolastici sul vostro dispositivo quando non lo avete vicino. Potreste sbloccare tramite Siri il telefono per la sola visualizzazione di questa o quella applicazione. I campi di utilizzo sarebbero davvero tanti.

Ma un dettaglio è stato dichiarato da Apple ad Agosto, che pare affermasse che l’applicazione di questa tecnologia dovrebbe essere rivolta alla multiutenza. Se così fosse allora gli scenari diventerebbero veramente infiniti. Questo ci porta infatti a pensare che probabilmente questo fantomatico riconoscimento vocale non è mirato espressamente al dispositivo personale ma potrebbe invece essere molto più utile per i dispositivi non personali (o multiutente) come Apple TV, Home Pod, iMac ecc.

Potrebbe anche essere solo uno dei tantissimi brevetti che Apple deposita ogni anno, ma che non è detto che poi vedranno il loro reale impiego nei vari dispositivi.

[Via]

Appassionato informatico ed amante della tecnologia e quindi dei prodotti Apple. Lo incuriosiscono le novità e gli piace condividerle con gli appassionati

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami