The Gardens Between

The Gardens Between, un viaggio alla scoperta dei ricordi

Le amicizie infantili sono ciò che spesso ci portano ad essere quello che adesso siamo. Tutto inizia non appena si frequentano luoghi esterni alla propria casa creando relazioni e, a sua volta, creando storie attraverso gli eventi che si vivono insieme. Molto spesso non durano per sempre a causa di: cambio della scuola, il cambio di una casa in un luogo lontano o semplicemente idee notevolmente contrastanti. È naturale che ci si allontani. Tutto questo è racchiuso in The Gardens Between, un viaggio alla scoperta dei ricordi.

The Gardens Between 1

The Gardens Between è un puzzle game in cui si manipola il tempo per risolvere le sfide che ci si presentano. Ogni mondo che affronteremo altro non è che un frammento di un ricordo condiviso dagli amici d’infanzia Arina e Frendt. Ogni “Mondo” è a forma di torre che deve essere illuminata con un globo di luce. Gli enigmi hanno molti ostacoli diversi come ad esempio i percorsi che scompaiono mentre si tiene il globo. Ovviamente tutto ruota attorno al movimento del tempo per ottenere il level-up.

The Gardens Between
The Gardens Between
Developer: The Voxel Agents
Price: 21,99 €

The Gardens Between, la recensione

Le meccaniche del gioco sono semplici. Quando sposti i personaggi in avanti, il tempo andrà avanti, mentre se torni indietro il tempo si torna indietro sino a ricominciare tutto da capo. È una funzionalità che è stata progettata molto bene e ogni movimento che faremo sarà essenziale per proseguire. Non c’è limite al numero di volte in cui si può invertire il tempo, questo è molto utile per i livelli più impegnativi.

Gli enigmi non sono particolarmente difficili e di solito sono risolvibili in qualche minuto. Grazie però ai molteplici mondi potrete ottenere un’esperienza di gioco di svariate ore. La trama del gioco è raccontata attraverso i frammenti di memoria, ma non è una trama che richiede molto acume poiché ogni mondo è un ricordo nel quale i due protagonisti trascorrono insieme il tempo facendo cose che solitamente fanno gli amici. Non c’è dialogo da leggere o ascoltare, tutto ciò che dovremo fare sarà interpretare le azioni e i movimenti.

Dopo aver parlato delle meccaniche del gioco e della trama non possiamo non dedicare qualche parola anche alla grafica che ci ha rapito sin da subito. Il design di The Gardens Between è fantastico con gli ambienti puzzle che si distinguono per le loro tavolozze colorate e le animazioni del mondo. Anche la musica scelta è ben composta e conferisce un’atmosfera davvero coinvolgente, perfetta per il mondo astratto dei ricordi in cui i due amici si ritrovano.

Ci è capitato spesso di parlare di Applicazioni per MacOS e iOS, ma possiamo confermare che seppur il Mac non sia una vera piattaforma per il gaming, questi giochi vi permettono comunque di catturare il vostro interesse durante le pause o i viaggi giornalieri. Se volete avere maggiori informazioni sul gioco vi invitiamo a visitare il sito ufficiale.

Articoli Suggeriti

Editing video avanzato…..si con LumaFusion p... Apple su Mac per quanto riguarda l’editing video ci offre iMovie, ma soprattutto Final Cut X, un  programma di editing video professionale, ma su iPad...
LC-C1 la ricarica wireless di Aukey Come tutti sanno, l'iPhone X è già poco più di un mese che finalmente è arrivato in Italia, e con lui, sono arrivate tantissime funzioni innovative, c...
Apple Store regala Plotagraph+Photo Animator Plotagraph+Photo Animator è un app fotografica rivoluzionaria in quanto vi permette di animare le vostre foto, in pieno stile gif. Abbiamo recensito l...
Cowin KY5000 la soundbar wireless Oggi recensiremo un accessorio, la soundbar, un pò distante da quello che è il mondo Apple, ma che comunque possiamo benissimo "adattarlo" ai nostri i...
Forest: stay focused, l’app per rimanere sem... Forest: Stay Focused è un'app specificatamente pensata per permettere di non interrompere il vostro ciclo di produttività. Piantando un seme nella for...
Lenti Blips, il microscopio a portata di smartphon... Quando si parla di innovazione, siamo portati quasi sempre a pensare, giustamente, qualcosa di nuovo e che sicuramente avrà un costo, il più delle vol...