Fibaro Flood Sensor: La nostra recensione

Fibaro Flood Sensor è un sensore che permette di rilevare eventuali perdite d’acqua: oggi vi proponiamo la nostra recensione.

fiber flood sensor

Grazie ad una collaborazione con l’azienda produttrice, abbiamo avuto modo di testare il Fibaro Flood Sensor.

CARATTERISTICHE FIBARO FLOOD SENSOR

Il Fibaro Flood Sensor rapprensenta un ottimo accessorio per la nostra casa.

Viene prodotto in due versioni: una HomeKit ed una Z-Wave: la nostra versione è quella compatibile con HomeKit.

Le dimensione di questo accessorio sono veramente ridotte: 71 millimetri di diametro con una altezza di meno di 30 millimetri.

Grazie alle dimensioni ridotte, è possibile posizionarlo in quei punti dove si possono verificare delle perdite di liquidi.

FUNZIONAMENTO

Nonostante le dimensioni ridotte, il sensore dispone di 3 piedini mettalici telescopici, retrattitili.

Grazie a questa caratteristica, potremo posizionarlo anche in presenza di un piccolo dislivello, come ad esempio lo spazio presente tra una mattonella e l’altra.

I 3 piedini telescopici fungono da contatti: in presenza di liquido, il nostro Flood Sensor ci avviserà di perdite di liquidi.

IIl sensore ci avviserà sia tramite segnalazione visiva, grazie al led posto al suo interno, che tramite emissione di un allarme sonoro.

Nei nostri test, abbiamo potuto constatare che il suono emesso viene avvertito distintamente anche se non siamo nella stessa stanza.

Inoltre, grazie alla compatibilità con HomeKit, saremo avvisati tramite notifica direttamente sui nostri dispositivi Apple.

SENSORI

Come detto, il Fibaro Flood Sensor è dotato di 3 piedini telescopici, atti al rilevamento dei liquidi.

Ma la ditta produttrice ha inserito al suo interno:

  • Sensore di temperatura: rileverà la temperatura dell’ambiente in cui viene posizionato il nostro acceossorio;
  • Accelerometro: in caso di spostamento, si attiverà un allarme sonoro e verrà inviata notifica ai nostri dispositivi.

ESTETICA

Il Fibaro Flood Sensor si presenta come una piccola “saponetta“.

Pur essendo la scocca esterna in plastica, la sensazione che si ha è che, la qualità costruttiva sia molto valida.

Anche al tatto, la superficie risulta essere molto liscia e ben lavorata.

POSIZIONAMENTO DEL FIBARO FLOOD SENSOR

Il sensore è ovviamente nato per essere posto direttamente sul pavimento.

Ma la Fibaro ha pensato anche a coloro che vogliono posizionarlo al muro.

Una volta aperto il nostro accessorio, al suo interno sono presenti due contatti.

Utilizzando un cavo elettrico (il cui spessore non può superare i 18AWG per 3 metri di lunghezza) potremo estendere la portata di azione del nostro Fibaro.

TECNOLOGIA HOMEKIT SUL FIBARO FLOOD SENSOR

Come detto, il modello che abbiamo provato è compatibile con HomeKit.

Una volta rimossa la protezione della batteria, potremo utilizzarlo nell’applicazione Casa, inserendo l’apposito codice, presente nei manuali.

Trattandosi di un sensore, per limitazioni fornite da Apple, non è possibile utilizzare il sensore all’interno di scene.

Potranno, però, essere create delle automazioni in caso si verifichi una perdita di liquidi.

Visto l’interesse per HomeKit, in un successivo articolo vi mostreremo come creare le automazioni.

CONCLUSIONI

In definitiva, il Fibaro Flood Sensor è un ottimo sensore che ci avviserà, in pochi istanti, di eventuali perdite di acqua.

Nei nostri test, abbiamo notato che le notifiche arrivano entro un paio di secondi.

Una piccola nota: poiché i piedini telescopici sono in metallo, il Fibaro Flood Sensor non può essere posizionato su superfici metalliche, facendo scattare immediatamente il sensore. Problema facilmente risolvibile: basterà posizionare uno scottex sotto il nostro sensore.

Nei test effettuati in questa condizione, la carta non appena si impregna del liquido, fa scattare il sensore del Flood Sensor.

Maggiori informazioni le potete trovare direttamente sul sito ufficiale, e se siete interessati all’acquisto, lo trovate su Amazon al prezzo di 69,99€.

Prima di lasciarvi, vi proponiamo un piccolo video del prodotto.

Alla prossima.

Articoli Suggeriti

Le novità di MacOS 10.15 in un articolo, tutto sul... Come terzo aggiornamento del sistema operativo di cui vogliamo parlarvi, presentato al WWDC 19, c'è MacOS 10.15. Il SO MacOS è indubbiamente diffuso ...
iOS 13 Beta 1: tutte le novità della prima beta Ap... Ebbene si, dopo qualche ora di rimuginamento anche noi abbiamo deciso di installare sui nostri prodotti il tanto atteso iOS 13 Beta 1. Notate bene ch...
La nostra recensione sul software iMyFone Umate iMyFone Umate  backup e cancellazione sicura dei vostri dati in tutti i devices Apple. Nelle ultime settimane il clima è stato davvero uggioso e ...
iDatabase per macOS: database versatile e potente iDatabase per macOS, come dice il nome, è un database che ci permetterà di tenere traccia e di organizzare qualsivoglia data. Abbiamo avuto modo di t...
HomeBridge Alexa: Come avere HomeKit sui dispostiv... Dopo aver integrato il nostro sistema di allarme, oggi vediamo come configurare il plugin HomeBridge Alexa.Continuano le nostre guide dedicat...
HomeBridge e HomeKit: l’accoppiata perfetta... "Hey Siri, buongiorno" "La tua umile dimora si sta svegliando. Buongiorno a te! ": il bello di una casa a controllo domotico. Avere la possibilità di ...

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami